LA TRISTE PARABOLA DI GERRY KASPAROV, DA GIOCATORE A PEDINA

kasparovkarpov-1984

Antonio Perillo

Vorrei contribuire alla crescita di questo blog con un post su una vicenda laterale, ma forse neanche troppo.
Vorrei parlare del voto imminente (11 agosto) per il presidente della FIDE, la federazione mondiale di scacchi.
In lizza ci sono il presidente in carica dal 1995, ex scacchista sovietico e anche presidente della Repubblica di Calmucchia (all’interno della Federazione Russa) Kirsan Nikolaevič Iljumžinov e l’ex campione del mondo, il conosciutissimo Garry Kasparov.
Kasparov sta colorando moltissimo di politica la campagna per la presidenza di un organismo sportivo come la FIDE. La sua opposizione a Putin è nota e sta portando nel mondo (svolge conferenze in ogni parte dei 5 continenti) la parola d’ordine della “rimozione della mafia” dalla FIDE. Parola d’ordine identica a quella che usa auspicando la rimozione di Putin dalla guida della Russia.
Fra i punti salienti del programma di Kasparov c’è la volontà di non tenere la rivincita per il campionato del mondo fra il campione Carlsen e lo sfidante ex campione Anand a Sochi, dove è prevista da tempo, seppur con qualche difficoltà organizzativa. Fra gli argomenti quello per cui uno degli organizzatori del match (il più importante evento mondiale per gli scacchi) è nella lista delle sanzioni occidentali dopo la crisi Ucraina.
La base della campagna di Kasparov è a New York e nel ticket presidenziale (si vota anche per un direttore generale, un tesoriere etc) vi è Rex Sinquefeld, controverso miliardario del Missouri che è anche il priunncipale finanziatore della campagna miliardaria del grande ex campione.
Kasparov partecipa abitualmente anche a conferenze di carattere politico in cui interviene sempre in chiave anti-Putin e con contenuti politici ormai vicini alla ultradestra neoliberista. Qui il suo terrificante (a mio avviso) intervento al premio “Milton Friedman per l’avanzamento della libertå” a New York qualche mese fa.i
La mia idea è che anche la campagna per la presidenza FIDE rientri nel gioco al massacro contro la Russia ordito in occidente da chi haHu finanziato e sostenuto la “rivoluzione” in Ucraina. Kasparov da immenso campione di scacchi (uno dei miei idoli di giocatore dilettante) a pedina non di secondo piano in un disegno per me terrificante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...