PRIGIONIERI DI GUERRA: FRA RUSSIA E IMPERO UNO SCONTRO DI CIVILTA’

-The Wineyard of Saker-

Sono stato molto colpito dal numero di commenti che condannano il comportamento della Russia con gli Ucraini arresi come stupido, eccentrico o almeno male orientato. Poi ho capito che sta tutto nel modo in cui si rappresentano le cose. Se dici “i Russi offrono sostegno aiuto e supporto ai criminali di guerra Nazisti che hanno macellato la popolazione innocente del Donbass” la cosa suona proprio folle. Ma questa è una rappresentazione grossolanamente errata dei fatti.

Primo: le forze nel “calderone meridionale” sono fanteria leggera, paracadutisti e forze speciali. Non sono squadre della morte naziste.

Secondo: sono stati inviati in zona di operazioni per ordini superiori, spesso sotto minaccia a loro e alle loro famiglie.

Terzo, hanno dimostrato un grande coraggio personale: bloccati senza cibo, munizioni, e rifornimenti per settimane, sotto un tiro di artiglieria quasi costante da tutti i lati, le poche o nessuna speranza di salvezza.

Ma la cosa più importante che molta gente non capisce è che questi ragazzi sono Russi tanto quanto i Russi della Russia o quelli della Novorussia. Per favore, cercate di rendervi conto che solo una esigua minoranza della popolazione Ucraina è composta di pazzi psicopatici come Liashko e corrotti sacchi di letame come Poroshenko. La grande maggioranza degli Ucraini sono veramente Russi sotto il profilo culturale. Certo, alcuni parlano Ucraino e molti si sentono anche Ucraini, ma nello stesso senso in cui i Bavaresi si sentono Bavaresi e i Napoletani si sentono Napoletani.  Così, quando i soldati Russi li vedono, sentono che sono del loro stesso genere. E’ molto difficile da descrivere o da spiegare, ma è così. Certo, questi soldati russi pensano: “e allora, cosa avete ottenuto, adesso?” o “come la mettiamo con la vostra fottuta Ucraina indipendente, adesso?”, ma per lo più sono dispiaciuti per loro e desiderano mostrargli un volto umano e, di fatto, fraterno.

Ieri ho visto un video con un gruppo di Ukri che attraversavano la frontiera e si arrendevano alle guardie doganali Russe. Qualcuno filmava con il cellulare e chiedeva a uno di loro, un militare professionista con dieci anni di servizio, perché avevano deciso di arrendersi. Ascoltando questo ufficiale Ukri parlare, persino io [l’autore è uno Statunitense di origini Russe n.d.r.] sentivo dentro di me che quest’uomo che parlava era uno del mio popolo, un uomo Russo che era finito in una terribile situazione, non una persona a cui avrei voluto fare del male. Non vedevo in lui un Liashko o un Poroshenko. Vedevo un fratello confuso.

Ricordatevi che un sacco di soldati Russi che accolgono i disertori Ukri sono gli stessi che, nottetempo, bombardano come pazzi tutto quello che si muove dall’ altra parte di un confine molto teorico. E allora non è che la Russia sia impazzita ed abbia solo fiori e abbracci per quelli che oggettivamente stanno combattendo per la Giunta. Se questi resistono, I Russi li uccideranno. E tutti i veri nazisti hanno zero speranze di ottenere pietà dai Russi. Ma i nazisti sono una percentuale minima degli Ucraini. Molti Ucraini sono semplicemente gente ignorante, che ha subito un lavaggio del cervello, e tuttavia gente che merita compassione dopo che ha deposto le armi. Guardate soltanto questa foto:

1

Io vedo molto più volentieri una scena così, che una carcerazione umiliante o una esecuzione sommaria. Un’altra cosa: l’Ucraina, l’Ucraina governata dalla Giunta Nazi che io chiamo “Banderastan”, si è sempre basata sull’ odio.  Odio per i Cristiani Ortodossi, prima di tutto, ma anche odio per Polacchi, Ebrei e Tedeschi. Odio per l’Unione Sovietica prima ed odio per tutto ciò che è Russo dopo. E oggi, quando ascolto le folli stupidaggini vomitate dai politici Ukri sul loro media, sono letteralmente stupefatto per quanto inetto e pieno di odio sia questo approccio russofobo. E guardate alle azioni di questi nazionalisti: hanno bruciato i poliziotti, hanno usato cecchini provatori sul Majdan, hanno tradito ogni singolo patto sottoscritto, hanno usato Fosforo Bianco e Missili Balistici contro i civili. In ogni passo, in ogni momento della sua vita di 6 mesi questo Banderastan è stato cattivo, vigliacco, patetico, barbarico, disonesto, vizioso, ipocrita, amorale in una parola: malvagio. E’ fondamentale che la Russia sconfigga questo abominio non solo con la forza delle armi, ma anche sul piano morale, comportandosi in modo diverso da come farebbero gli Ukri. Alla fine, è una scelta di civiltà, una scelta fra una ideologia materialista intrisa di odio e totalmente amorale, e la civiltà della Cristianità Ortodossa, che significa qualcosa più del tasso di cambio del Rublo o dell’entrata senza visto nell’Unione Europea. Ancora userò delle immagini per esprimere il concetto:

Banderastan
Banderastan
Novorussia
Novorussia

Questa lotta contro l’Impero non può essere limitata al campo di battaglia. Questa lotta significa anche rifiutare gli strumenti dell’Impero, i valori dell’Impero, i comportamenti dell’Impero. Non possiamo resistere all’Impero se ne accettiamo regole e valori. Dunque è essenziale per ciascuno di noi adottare un codice di condotta antico o svilupparne uno nuovo. Per la Russia, questo significa tornare ad un codice d’onore Cristiano Ortodosso, che comprende non solo argomenti come la pietà e la moralità personali, ma anche come comportarsi con un nemico sconfitto con un fratello ingannato e confuso. In termini cristiani, questo concetto si esprime dicendo che una fede giusta (ortodossia) deve esprimersi in un comportamento giusto (ortoprassi). Sono sicuro che l’islam preveda qualcosa di simile. Per un paese che in un passato non troppo distante ha inflitto trattamenti terribili ed inumani (per quanto comprensibili) ai prigionieri di guerra (tedeschi nella seconda guerra mondiale) passare dalla cultura dell’occhio per occhio a quella della compassione è una grande vittoria morale.

Articolo originale: This and That about This and That

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...