DONETSK ADDIO

image

Diario su Donetsk
18 agosto 2014
Donetsk… Molte cose non ci sono più.
Da ieri tutta Donetsk, al 100%, è senza acqua. Immaginate: tempo caldo, trentacinque gradi, e non una goccia d’acqua. E’ dura. E nessuna speranza di ripristino. Una volta al giorno, alle 16,00, arrivano autocisterne che si fermano in diversi punti per portare acqua. Un quarto della città è da tempo senza gas ed elettricità.
In tutti i quartieri si risonano le esplosioni e divampano gli incendi. I sistemi di lancio grad Ucraini bombardano il mio quartiere da ogni lato.
Non c’è più la mia macchina- il 30 luglio una bomba le è caduta proprio a fianco. Grazie a Dio dopo due giorni di incertezza sono vivo. Ferito. Contuso. Frastornato. Ma vivo.
Donetsk… Sono così tane le cose che non ci sono più.
Ma la cosa più triste di tutta la faccenda è che nemmeno io ci sono più.
Io e la mia famiglia siamo in Russia, ora. Siamo in salvo. Fisicamente mi sento meglio. Qui mi trattano bene. Ma il mio cuore… E’ a Donetsk. Nella sua casa e nalla sua città che non esistono più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...