SITUAZIONE MILITARE NEL DONBASS – BREVE AGGIORNAMENTO

image

Dopo la fatale “notte della colonna fantasma” (quella fra il 14 ed il 15 agosto) mentre le condizioni della popolazione civile nel Donbass continuano a degenerare, quella militare conosce un lento ma significativo miglioramento. La serie di crisi operative incominciata ai primi di agosto con l’attacco dell’esercito di Kiev a Shaktorsk e proseguita con le offensive governative contro Mysinsk e Krasnj Luch sembra terminata. A nord di Lugansk la Milizia ha ripreso il controllo di Stanitza Luganska: i forti contingenti governativi che assediano la città a sud ovest (Lutugino) a sud est (Novosvetlovka) si trovano adesso molto esposti, e lontani dalle proprie basi operative. Nel settore centrale, ovvero intorno all’agglomerato Donetsk – Gorlovka, i governativi mantengono l’iniziativa e continuano a lanciare attacchi furiosi contro Yasinovata, Enakevo, Zugres, e soprattutto Ylovaisk. Questa ultima località è stata attaccata da diversi Battaglioni di “Punitori” negli ultimi giorni, e l’esercito governativo ne ha rivendicato la conquista, in effetti solo parzialmente avvenuta. L’intervento della “squadra” di Motorola pare avere stabilizzato la situazione: secondo le ultime notizie gli assalitori sarebbero stati respinti. Il settore più promettente è quello meridionale: qui la milizia dispone di un parco artiglieria di tutto rispetto, e negli ultimi giorni avrebbe colpito duramente le posizione governative fra Saur Mogila e Amvrosievka.  La conquista, da parte delle forze ribelli, del posto di confine di Uspenska potrebbe in futuro minacciare seriamente la stessa Amvrosievka, importante centro di raggruppamento del governativi.
In conclusione, sebbene la situazione rimanga estremamente fluida, e nonostante sia sempre possibile un brusco peggioramento nel caso i governativi riuscissero in una delle diverse manovre che li vedono impegnati (accerchiamento di Lugansk, Gorlovka e Donetsk), sebbene ampi tratti del fronte non siano ancora presidiati dalla Milizia, il che permette periodicamente a squadroni corazzati della Giunta di effettuare pericolose incursioni, si può affermare che si è registrato negli ultimi giorni un miglioramento della situazione. I prossimi giorni e le prossime settimane ci diranno se siamo di fronte ad una contingenza o ad una inversione stabile delle sorti della guerra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...