SITUAZIONE MILITARE AL 30 AGOSTO

LA SITUAZIONE MILITARE

image

– Stefano Orsi –

Scrivere qualcosa per chiarire i recenti movimenti sui fronti non è cosa semplice. Capire cosa stia succedendo leggendo la stampa nostrana è impossibile: prima di tutto utilizzano cartine con territori i cui colori dovrebbero indicare chi ne ha il controllo, peccato che tutti i confini siano inventati e senza alcuna verifica da parte loro; in secondo luogo è preoccupante che testate differenti utilizzino tutte gli stessi confini dei vari fronti. Crearsi una opinione sulla base di una simile presentazione è impresa non solo ardua ma addirittura resa (volutamente) impossibile.
Sono giunte notizie che darebbero una forma ad un nuovo fronte del Donbass libero (anzi ora si parla di Novorossjia): diamo insieme una occhiata ai vari fronti.


Città: Donetsk resiste sempre agli attacchi dell’esercito che prosegue i bombardamenti con artiglieria pesante e missili grad dalle solite posizioni poste oltre l’aeroporto. Le truppe dell’esercito di Kiev si sono dovute allontanare dalla città avendo perso il controllo sulla frazione di Staromikhailiiv’ka e Oleksandrivka, dove sono state segnalate perdite ingenti di blindati e lanciamissili grad. Truppe di Kiev rimangono per ora segnalate a Marinka e Krasnohorivka.

image
Donetsk

Pesanti scontri sono in corso tutto intorno a Lugansk, sono sottoposte a intenso attacco di artiglieria e missili grad le forze dell’esercito di Kiev rimaste chiuse in sacche e circondate vicino alla città. Questo accade: a Metalist, a nord di Lugansk. A Bile (ad ovest) è la fanteria Novorussa che si sta occupando di eliminare ogni resistenza di truppe ormai sbandate. A sud, nell’aeroporto,dove  diversi reparti dell’esercito di Kiev si sono trincerati, sono tutti sotto pesante attacco combinato da terra e di artiglieria. Sia a Luthuyne che a Ternove, lungo la H21 in direzione della città, ogni tentativo di sfondare le difese delle milizie si è rivelato inefficace. Il fronte a nord tiene e nessun soccorso arriverà alle truppe ucraine insaccate.

image
Nord Ovest Lugansk
image
Sud Lugansk

Veniamo agli scontri sul fronte interno, quello che fino a pochi giorni fa rappresentava il fronte sud dei territori controllati dalla Novorossia. In questo settore ora si trova un insieme di sacche dove sono bloccati i soldati di Kiev. Iin questi giorni si sono trovati isolati e oggi sono sottoposti a pressione da parte delle truppe novorusse che li hanno attaccati in maniera decisa ed intensa. E’ stato sottoposto ad attacchi praticamente tutto il fronte a nord di Donetsk partendo da Yasynuvata, lungo la E50 , passando per Horlyvka, per il crocevia tra la E50 e la E40. Venendo ad un altro punto strategico, il saliente di Severodonetsk, registriamo che i governativi hanno portato attacchi ovunque, ma mai il fronte ha ceduto. Diverse unità sono rimaste isolate in questa regione e si trovano agli sgoccioli: per loro il tempo è scaduto, spariscono man mano dalle cartine delle operazioni, arresesi o eliminate. Così sta accadendo nei pressi di Shevchenko, e di Panteleimonivka.

image
Lisichansk Severodonetsk
image
Gorlovka Zhdanovka

 

Scendendo più a sud troviamo molte sacche in cui i reparti di Kiev, o ciò che di loro rimane, si devono difendere dagli assalti delle Milizie del Donbass, vediamo dove:
sono in corso scontri per il controllo della H20 presso Novotroiske, posta tra la H20 e la TO508. Qui troviamo un territorio dove sono rimasti bloccati un grosso numero di reparti ucraini, che per ora non sono riusciti a mettersi in salvo e restano circondati in attesa che gli vengano inviati soccorsi e/o rifornimenti per i mezzi: finora pare non sia passato nulla. In questa zona sono stati abbattuti due caccia di Kiev. Leggermente ad est, a cavallo della TO 509 sono bloccati alcuni reparti dell’esercito e cosiddetti “punitivi” tipo Azov. Anche loro, dopo aver tentato di manovrare, sono ora nuovamente bloccati e sottoposti ad intensi combattimenti, in particolar modo nei pressi di Llovaisk. Non sono più giunte notizie del 24° Ombre che pare si sia dissolto.
Ora le maggiori novità sul fronte che tante inquietudini crea alla stampa nostrana, la quale, non riuscendo a conciliare la verità con le bugie raccontate sceglie di proseguire sulla strada della menzogna, mettendo assieme assurdità che non stanno né in cielo né in terra come ad esempio le accuse di invasione dell’Ucraina da parte della Russia, avendo per giorni taciuto ogni movimento del fronte diverso da quelli segnalati dai dispacci di parte governativa.
Vediamo quindi come si presenta la situazione. L’altro giorno ci siamo lasciati con le truppe Novorusse che avevano, forse, oltrepassato Mariupol, Ebbene, posso confermare oggi, che sarebbero arrivate fino Berdiansk, circa a 50 km oltre Mariupol. il fronte ha assunto la forma di una retta che va da questa città. posta lungo la E58 fino a Donetsk stessa. In questa zona sono in corso combattimenti a Urzuf e Manhush.

image
Mariupol

Le truppe stanziate a Mariupol , molto numerose e ben armate, come avevo ipotizzato, non stavano affatto fuggendo dalla città, anzi, da subito si sono posizionate fuori dai confini urbani e, manovrando, hanno contrattaccato, respingendo man mano i loro avversari e spingendoli indietro lungo la E58 fino ad attestarsi all’altezza di Benzimenne, cittadina al momento contesa tra le forze in campo. Attenzione a credere che questa sia una brutta notizia per le forze del Donbass, in quanto le truppe dispiegate lungo la E58 presentano anche il fianco ad eventuali attacchi che dividano le loro forze e lascino meno difesa Mariupol. Attendiamo i prossimi eventi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...