Panico a Kiev?

L’ATTUALITA’

ukraine-marching_2840390b

Il seguente articolo è apparso con pochi dettagli su questo URL su censor.net.ua ed è stato prontamente eliminato. Strano.

Sembrerebbe così. La mia interpretazione. La propongo perché, in modo succinto, spiega la situazione che sono stato capace di cucire insieme da multiple fonti in linguaggio russo e ucraino e perché sarà difficile per voi trovare qualcosa così veritiero sputato dai media occidentali.

“Panico a Kiev: le forze ucraine abbandonano il Donbass”

Osservatori internazionali riportano di un crescente panico a Kiev in connessione con la riuscita contro offensiva dei separatisti nei pressi di Donbass.

Dopo una settimana di lotta i partigiani hanno inflitto un pesante colpo alle forze ucraine. Il gruppo dei combattenti Ucraini in Donbass hanno avuto grosse perdite, i soldati sono demoralizzati, gli ufficiali sono confusi e incapaci di controllare la situazione

I capi militari dell’Ucraina sono seriamente preoccupati per un nuovo accerchiamento vicino a Debaltsevo e anche in altre aree.

La situazione è resa peggiore dal fatto che l’esercito e le guardia nazionale di riserva sono quasi completamente utilizzate e tappare i buchi da difendere utilizzando piccole formazioni non può stabilizzare il fronte. Oltretutto, alle forze dell’Ucraina scarseggiano del cibo di ordinanza e forniture mediche.

Di ritorno, i comandanti dei partigiani in campo riportano l’uccisone di 752 militari Ucraini, la distruzione di 59 carri armati ed un grande numero di persone prese prigioniere. In considerazione dei loro importanti successi i partigiani si rifiutano di prendere parte a qualsiasi altra negoziazione come quella dell’accordo di Minsk e minacciano ci continuare il contro attacco.

Le autorità locali, dei distretti controllati dagli Ucraini, vicino al fronte, riportano che i soldati Ucraini stanno disertando con le loro armi e cominciano a saccheggiare le campagne in numero crescente.

In questa critica situazione i militari hanno paura a fare rapporto sulla reale situazione nel sudest del paese, al presidente Poroshenko, nascondendogli l’intera portata della catastrofe.

Il capo di stato è ancora convinto che la situazione è sotto controllo e spera che in caso di una vera minaccia avrà ancora la possibilità di chiedere aiuto all’occidente.

E poi c’è l’evidenza di questo video: I “boots on the ground” americani hanno invaso l’Ucraina dell’est.

Come si dice in ucraino “Get out of my face, please” (Stai lontano dalla mia faccia, per piacere)? Io scommetto che ai soldati semplici non viene insegnato nell’addestramento di base….sono troppo impegnati ad imparare come bombardare i civili e quindi addossare la colpa al campo opposto?

*****

Traduzione a cura di Stanislao per vineyardsaker.it / Volti del Donbass
Articolo apparso su Club Orlov il 25 Gennaio 2015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...