L’ ATTUALITA’

– Ilio Barontini –

Su queste pagine ci riferiamo spesso, in termini critici, all’esercito Ucraino. In questi giorni, in cui nell’Ucraina controllata dalla giunta serpeggia il malcontento per l’ennesima “ondata” di mobilitazione, vorremmo però chiarire che il soldato Ucraino, ovvero l’uomo della strada che imbraccia le armi non per arruolarsi nelle formazioni volontarie e “puntive” ma obbedendo per necessità o per convinzione alla chiamata della “patria”, è un uomo che merita rispetto e, quando è ferito o prigioniero, compassione. Sono sentimenti che potrebbero benissimo trasformarsi in ammirazione in alcuni casi di eroismo specifici, se non rimanesse indelebile il ricordo di mesi di bombardamenti che hanno colpito e devastato la città del Donbass uccidendo pacifici civili. In ogni caso, come uomini, come individui, e talora come soldati i soldati Ucraini sono per noi esseri umani. Questo è quello che noi pensiamo del soldato Ucraino.

E il comando ucraino? Cosa pensa il comando ucraino, la dirigenza politica ucraina, del soldato Ucraino? Questo vorremmo chiedere a questi uomini, se potessimo: i tuoi nemici ti rispettano, e cosa pensa di te il tuo comandante, caro soldato Ucraino? Cosa pensa chi concepisce linee difensive che hanno questa conformazione:

Linea sud del fronte, 15 luglio
Linea sud del fronte, 15 luglio

 oppure questa:

Linea del fronte intorno a Lugansk, 15 agosto
Linea del fronte intorno a Lugansk, 15 agosto

o ancora, questa?

Debalchevo, 28 gennaio
Debalchevo, 28 gennaio

Che rispetto ha, di te, e della tua vita, una direzione politica che non ha nemmeno il coraggio di dirti ufficialmente che stai combattendo una guerra? Una direzione strategica che concepisce piani di battaglia che sembrano immaginati da un sadico, degli incubi operativi con lunghissime e vulnerabili linee di collegamento completamente circondate dal nemico? E dopo averlo fatto una volta (ed avere mandato alla morte migliaia di uomini) lo fa ancora,  e poi ancora, e poi ancora? Questo è il genere di domande che questo video, prodotto dal movimento per la pace che si rafforza in Ucraina cerca di suggerire agli uomini chiamati alle armi.

Immagine

Annunci

3 pensieri su “Soldato Ucraino, cosa pensa di te il tuo comando?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...